VILLA

LA SCALA

Casa La Scala, isolata sul bordo di una terrazza panoramica sul lago di Garda e circondata da una fitta tenuta a vigneto e uliveto, gode della più stretta privacy. Fu costruita per un amico, lo scultore/architetto André Bloc, fondatore nel 1930 della rivista “L’Architecture d’Aujourd’hui” daVittoriano Viganò nel 1957. La sua architettura si pone in continuità con i maestri Le Corbusier e Mies van der Rohe, nella “classicità” della chiarezza del Razionalismo ma rifuggendone l’”anticlassica” monumentalità degli edifici di regime e delle decorazioni. L’estetica “brutale” del cemento armato deriva da considerazioni da logiche di sperimentazione di nuovi materiali e tecnologie e si manifesta in realizzazioni e dettagli puramenti pratici, come lo scelta degli intonaci “quali mezzi di contrappunto”. Lo spazio è sempre l’elemento cardine del progetto.